Sta a ciascuno di noi rimanere con gli occhi aperti per non perdere queste tracce per essere consapevoli, e non burattini manovrati senza capacità critica.
Su questo blog c'è qualche traccia, il resto non dovete mai smettere di cercarle voi.

lunedì 17 novembre 2008

La confessione di un vivisettore pentito: cosa abbiamo fatto a Rodney, meticcio di pastore tedesco

LUCCA – Sempre in collaborazione con l’associazione per i diritti degli animali Una Cremona Onlus, pubblichiamo il racconto di uno specializzando veterinario tedesco che prova pentimento per aver assistito a quanto hanno fatto al cane meticcio di nome Rodney in un laboratorio.

La testimonianza, che dimostra come nei laboratori di ricerca siano usati cani meticci, probabilmente randagi o vaganti raccolti sulle strade anche italiane, è in lingua originale sul sito tedesco http://www.tiermord.de/Tv.html. Il testo è tradotto da una volontaria animalista.

Questo resoconto ha contenuti forti, che possono colpire la sensibilità delle persone. Nonostante questo sia un avviso dovuto, ci sentiamo di pubblicarli perché descrivono quanto realmente accade nei laboratori di ricerca sulla pelle degli animali vivi, innocenti, senzienti.


“L’abbiamo chiamato Rodney – racconta Peter M. Henricksen relativamente alla sua esperienza nel laboratorio - era un grande meticcio di pastore tedesco. Un orecchio l’aveva dritto, l’altro lo faceva penzolare quando camminava. Era, solo esteticamente, nulla di particolare, uno come tanti delle migliaia di cani che sono al mondo. Allora ero nella specializzazione veterinaria e lui proveniva da un rifugio locale. Nei tre mesi successivi quattro di noi hanno fatto interventi chirurgici su di lui.. Era sempre felice quando ci vedeva e sbatteva la sua coda contro la grata della sua piccola gabbia. La vita di Rodney non era granché: una pacca gentile sul sedere ed una breve passeggiata erano i momenti salienti della sua giornata. Come prima cosa l’abbiamo castrato. Normalmente in 20 minuti lo si faceva ma per lui c’è voluto mezz’ora, ed a causa di un’eccessiva dose di narcotico, si è risvegliato solo dopo 36 ore. Due settimane dopo, per scopi di ricerca, l’abbiamo operato all’intestino, l’abbiamo aperto e richiuso. Ma non bene, perché il giorno dopo la cucitura si era aperta e lui sedeva sul suo intestino tenue. In tutta fretta l’abbiamo ricucito. Ed è sopravvissuto. Ma c’è volute una settimana affinché potesse rincamminare. Ma comunque lui ci scodinzolava con la sua coda e ci salutava così contento, come le sue forze glielo permettevano”.


“La settimana dopo, di nuovo narcotizzato, gli abbiamo rotto una gamba e gliel’abbiamo riparata con una matita di metallo. Dopo questo intervento sembrava che Rodney avesse dolori in continuazione. La sua temperatura è aumentata e non era più lo stesso. Nonostante gli antibiotici, non si è ripreso. Non poteva più camminare e quando lo andavamo a trovare, scodinzolava pochissimo. La sua gamba era rimasta tesa e gonfia. Un pomeriggio l’abbiamo poi soppresso. Con la vita che uscì dal suo corpo, la mia posizione sulla ricerca con animali cominciò a cambiare.


Ora sono dell’opinione che ci sono riflessioni morali ed etiche che superano una possibile utilità. Solo per il fatto che, per caso, siamo la specie più potente sulla terra, abbiamo sì il potere, ma non il diritto, di maltrattare i cosiddetti ‘animali inferiori. Lo scopo non santifica i mezzi”.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

Terribile! quanti Rodney vi sono, vi sono stati e vi saranno nei paradisi stranieri?
Meditate gente, meditate e rendetevi responsabili delle vostre azioni e ponetevi domande serie prima di esportare migliaia e migliaia di randagi.

wolf ha detto...

ma non vi rendete conto che chi fa queste cose per soldi non si pone nessuna domanda.i animalari non hanno mica sentimenti. leggendo questo racconto mi e tornata in mente ,anche se non posso mai dimenticare finche vivo, una storia molto dolorosa che mi e capitata molti anni fa a opera dipersone maledette che si chiamano animalisti

Titti ha detto...

Spero che qualcuno si ponga la domanda: "ma come, nella civilissima-esemplarissima Germania, ci sono meticci randagi che dal canile vengono portati in un laboratorio di vivisezione?!?"

Anonimo ha detto...

Io non so più se le persone che inviano i randagi nostrani all'estero siano realmente in buona fede! Non posso credere che non sappiano cosa realmente avviene nei "felici Paesi del Nord Europa" che fanno incetta continua di randagi provenienti da ogni parte del Mondo! Svegliatevi! ponetevi domande! cercate le risposte! sterilizzate e smettetela di inviare all'estero i nostri randagi!

PEPPINO ha detto...

ESISTONO PAESI CIVILI? C'è IL BISOGNO DI MANDARE ANIMALI DA ADOTTARE ALL' ESTERO X TROVARGLI UNA FAMIGLIA?XUNO PENTITO QUANTI CONTINUANO? NO ALLA VIVISEZIONE IN TUTTI I CAMPI..PRENDESSERO UMANI VOLONTARI X TESTARE I MEDICINALI ,ALMENO SAREBBERO CONSAPEVOLI DI DOVE VANNO A FINIRE.

Anonimo ha detto...

Povero rodney quanti come lui si fidano degli umani per poi fare la sua fine questo ora fa il pentito ma nn poteva pensarci prima.....

ines ha detto...

e secondo voi una "persona" che fa tutto questo ad un cane, poi si pente????? ma vaffanculo brutto stronzo senza cuore, pentiti davanti a dio forse solo lui ti potrà perdonare, spero tanto tu e tutti i tuoi colleghi "dottori" finiate all'inferno.

flora ha detto...

VOI VIVISETTORI COME TUTTI QUELLI CHE TORTURANO GLI ANIMALI SIETE ELEMENTI DA RINCHIUDERE NEI MANICOMI CRIMINALI....SI PERCHE SIETE MALATI, DISTURBATI PSICOLOGICAMENTE, PERCHE'NON SI PUO' RESTARE CIECHI DAVANTI A DUE OCCHI CHE TI GUARDANO SPERANZOSI DI AMORE E POI TERRORIZZATI DALLA TUA MANO ASSASSINA E TORTURATRICE, NON SI PUO RESTARE SORDI DAVANTI AI LATRATI, AL PIANTO DISPERATO DI QUESTI ESSERI INDIFESI E CONTIUNUARE AD INFIERIRE.....SIETE MALVAGI E COME TALI DA CURARE SERIAMENTE PERCHE SARESTE CAPACE DI FARLO CON OGNI ESSERE INDIFESO BAMBINI, ANZIANI, DISABILI...E RESTARE INDIFFERENTI!!!BISOGNA AVERE PAURA DI VOI ELEMENTI CATTIVI NON POTETE GIRARE INDISTURBATI NELLA SOCIETA'MI FATE PAURA ....MOSTRI!

Anonimo ha detto...

LEGGENDO QUESTO ARTICOLO, HO LE LACRIME AGLI OCCHI, POSSA dIO FAR MORIRE CHIUNQUE FACCIA DEL MALE AGLI ANIMALI

Sabino Breglia ha detto...

Voglio dire a quella persona che ha scritto quest'articolo: come hai avuto il coraggio di aprire prima quel povero animale e poi rompergli una zampa? Non ti vergogni? Fossi in te mi sputerei in faccia da solo. Per me tu dovresti essere rinchiuso in una cella e buttare la chiave. Vorrei farle a te queste cose... Sei un disumano e dovresti farti schifo da solo...

Isabella ha detto...

Che Dio vi maledica e vi faccia soffrire come fate a quei poveri animali indifesi,che si fidano di voi MOSTRI!!!

Rossella ha detto...

mi piacerebbe sapere qual'è il laboratorio ed a quale anno risale l'episodio di quest'ignobile esperimento; mi aspetto che possiate darmi le informazioni che richiedo. Grazie

Anonimo ha detto...

Vi auguro un cancro dell'intestino...so che è uno dei più dolorosi e incurabili

Mariarosaria Esposito ha detto...

ma perché non li fate agli "umani" questi esperimenti di :poop:

Anonimo ha detto...

Vanno soppressi . Detto tutto.

darielle3745 ha detto...

Mi viene da piangere per la crudeltà di cui siamo capaci di far provare ai più deboli, ma chi fa questo non è perché è potente, ma solo perché ha esposto la sua parte più oscura che non sa controllare, diventando persone aliene dalla moralità, buonsenso e uso di coscienza, chi semina vento raccoglie tempesta nella vita

Unknown ha detto...

Iscrivetevi alla Lega Antivivisezione, almeno donate qualcosa, questi inutili crudeli esperimenti servono solo a chi ci specula sopra

Freakles ha detto...

" Era sempre felice quando ci vedeva .." "Ma comunque lui ci scodinzolava con la sua coda e ci salutava così contento, come le sue forze glielo permettevano”.
Rodney, dopo essere stato storpiato..tagliato e ricucito..infine ucciso..ha amato i suoi carnefici.
Non siete degni di essere chiamati umani..nessun pentimento credibile..nessun perdono..vi maledico con tutte le mie forze e vi auguro le peggiori sofferenze.

Gina Luongo ha detto...

Quando ero piccola volevo diventare veterinaria, ma se fossi stata costretta, durante la specializzazione, a compire tutte queste atrocita' su un cagnolino randagio come Rodney, sicuramente avrei buttato nel cesso tutti gli anni di studio e avrei abbandonato la professione.Avrei sabotato pure il laboratorio portandomi via tutti quei cani destinati a quelle indicibili torture, perche che senso ha fare il veterinario se non si ha pieta' x gli animali e non si ha una forte voglia di salvarli e proteggerli?

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con chi pensa che chi è capace di fare esperimenti sugli animali senza provare empatia per la loro sofferenza non deve essere perdonato. Il fine non giustifica i mezzi. È disumano e crudele e assolutamente inutile. Manca totalmente la pietà nei confronti di un essere vivente che soffre e penso che chi usa in questo modo una creatura indifesa come è un animale potrebbe usare nello stesso modo i suoi simili.

piera ha detto...

Rinascano cani o altri animali da laboratorio, o si godano le fiamme dell'inferno. Ci sarà una giustizia finalmente

Anonimo ha detto...

Ke dio vi faccia morire tra atroci sofferenza che siate tutti maledetti voi e i vostri figli per ciò che fate e avete fatto

Unknown ha detto...

ma dovestiamo andando? perchè tutte queste atrocità? spero che ci sia una nemesi per tutti i responsabili