Sta a ciascuno di noi rimanere con gli occhi aperti per non perdere queste tracce per essere consapevoli, e non burattini manovrati senza capacità critica.
Su questo blog c'è qualche traccia, il resto non dovete mai smettere di cercarle voi.

lunedì 25 agosto 2008

Cagnetta salva neonato abbandonato il piccolo accudito insieme ai cuccioli

video


Il padrone del cane ha poi avvertito la polizia. Il bambino è in discrete condizioni ed è stato affidato alle autorità

ROMA - Come la leggendaria lupa capitolina, una cagna argentina di otto anni ha salvato un neonato di pochi giorni. Il piccolo era stato abbandonato in un campo vicino ad una baraccopoli di Buenos Aires; «la China» - questo il nome dell'animale, letteralmente sassolino ma anche fortuna - è riuscita a trasportarlo nella sua cuccia, a circa 50 metri di distanza, e lo ha accudito insieme ai suoi cuccioli appena partoriti.

«ACCUDITO CON DELICATEZZA» - Il padrone del cane, un 27enne, ha poi avvertito la polizia e ora il bambino - che pesa circa quattro chili ed è in discrete condizioni di salute - è stato affidato alle autorità. Secondo quanto si legge sul quotidiano argentino Clarin, la cagnetta avrebbe spinto con delicatezza il bambino fino alla cuccia senza afferrarlo con i denti, perché non sono stati trovati segni di morsi sul piccolo. Il bambino, che presentava solo leggeri escoriazioni, è stato salvato da una morte certa che altrimenti sarebbe sopraggiunta per ipotermia. Il calore dei cuccioli e della China, invece, l’hanno protetto. Cuore di mamma.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Poi c'è chi si meraviglia quando si dice che gli animali sono molto meglio degli esseri umani?
Questa ne è l'ennessima riprova!!
Che gioia, che tenerezza!!
Un animale non abbandona mai il proprio cucciolo (tranne se nasce ammalato, allora lo sopprime).

Anonimo ha detto...

Per comprendere la vita bisogna osservare gli animali, loro sanno cosa devono fare e non si lasciano ingannare come, invece, ha fatto l'essere umano.
Come abbia potuto trasportare un bambino di quattro chili è stupefacente e dimostra che gli animali sanno usare disinteressatamente il cervello ed il cuore

Anonimo ha detto...

Danno la loro vita per salvare e difendere qualsiasi tipo di vita se si tratta di cuccioli!!

Anonimo ha detto...

Se l'umanità riflettesse solo un momento su questi episodi commoventi, di difesa della vita altrui da parte di animali, scenderebbe immediatamente da quel piedistallo di onnipotenza....